“Viaggi” Prime partenze, prime attività. Un progetto della Fondazione S.A.T.

“Non è più bravo chi è meno disabile, per una vita ci hanno insegnato che è importante non sbagliare, il teatro trasforma il limite in un’opportunità”. Enzo Toma, considerato il maggiore esperto di teatro del disagio d’Italia in questi giorni è al Teatro Radar di Monopoli che riapre le sue porte dopo il lockdown per il progetto di “Viaggi – Prime partenze, prime attività” della Fondazione SAT, nell’ambito dell’avviso pubblico “Periferie al centro”, intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e Assessorato al Bilancio e programmazione unitaria, Politiche Giovanili, Sport per tutti Coordinato da Teatro Pubblico Pugliese.


Toma ha lavorato come attore e
regista al Teatro Kismet OperA di Bari e dal 1983 conduce laboratori teatrali con attori portatori di handicap e laboratori di ricerca e formazione, sia in Italia cheall’estero.  Sino al 24 luglio danzerà, giocherà, farà teatro con un gruppo di allievi disabili under 35 al teatro Radar di Monopoli. Il laboratorio s’intitola “Viaggi nei corpi” ed è in collaborazione con l’associazione Arcobaleno e si concluderà con un esito finale.

Tutte le nostre regole nel momento in cui si fa teatro con i disabili saltano. Ci sono due modi di lavorare con loro o copiando i normodotati oppure facendo il teatro vero, quello che dàcittadinanza e identità a chiunque anche a chi in teoria non ha delle abilità.  Ogni volta per me è come calpestare un terreno nuovo”, racconta Toma.
E aggiunge: “In realtà io rubo ai disabili, non invento nulla, con loro ogni gesto ha un’intensità specifica perché deve sormontare la difficoltà del fare. Loro sono, non appaiono. E poi vivono questa dimensione meravigliosa che tutti gli attori agognano e che Carmelo Bene teorizzava: loro stanno nell’atto, cioè in loro pensiero e azione coincidono, mentre noi nel momento in cui facciamo un’azione stiamo già pensando a quella successiva. Non esiste, poi, la regola in cui è più bravo quello meno disabile”.

Il progetto Viaggi – Prime partenze, prime attività” della Fondazione SAT, nell’ambito dell’avviso pubblico “Periferie al centro”, riguarda anche due laboratori teatrali, in collaborazione con la cooperativa sociale Itaca, dedicati ai più piccoli:
Viaggi dell’infanzia” per bambini dai 6 ai 10 anni, tenuto da Paolo Morga in collaborazione con la cooperativa sociale Itaca sempre a Monopoli a Tenuta Chianchizza (7, 9, 14, 16, 21, 23, 28, 30 luglio; ore 10-12) e “Valige volanti” il laboratorio creativo per bambini dai 7 ai 10 anni tenuto da Burattini al chiaro di luna all’Abbazia di Santa Maria dell’Isola a Conversano(2,7,9,14,16,21,23,28, 30 luglio; ore 10-12).

L’obiettivo di questo progetto è creare, in quelle situazioni che sono più in difficoltà rispetto alla fruizione di esperienze legate all’arte e alla cultura, un circuito di scambio e di creatività tra associazioni, artisti e comunità cittadine in cui tutti possano da un lato riscoprire il valore sociale e culturale di fare qualcosa insieme, dall’altro scoprire il teatro, l’arte e la cultura in genere come una straordinaria occasione di crescita e di condivisione.

“Viaggi” è realizzato in collaborazione con Cooperativa SocialeItaca, Don bosco, Burattini al chiaro di luna, Casa delle arti, Allegra brigata, Fly laboratorio per le arti, Apad-teatro Mariella, associazione Arcobaleno.

Condividi questo post